Allunga la vita del tuo IPhone - Half Pocket

Allunga la vita del tuo IPhone

Dopo aver condiviso l’articolo “Metti il turbo al tuo dispositivo Android” (https://www.halfpocket.net/metti-turbo-al-dispositivo-android/), ci siamo detti: come possiamo aiutare, invece, chi possiede un device iOS? Prendendo in esame le problematiche che possono insorgere affliggendo i proprietari degli iPhone: anche in questo caso la durata della batteria ricopre un ruolo fondamentale per arrivare a fine giornata senza dover dipendere da powerbank e/o caricabatterie e donare, così, un altro po’ di linfa vitale ai nostri indispensabili telefoni.

I dispositivi della mela godono di un ottimo bilanciamento tra hardware e software. Tutto è studiato, fin nei minimi dettagli, per fornire la miglior esperienza possibile. Ma anche per gli iPhone il tempo passa e le prestazioni ne pagano lo scotto.

Vediamo allora come “mantenere in forma” il proprio dispositivo:

1 – Liberiamo un po’ di spazio

Uno dei problemi più comuni è quello di terminare la memoria disponibile.

iOS 11 ha introdotto qualche nuovo strumento che ci permette di riguadagnare un po’ di spazio per l’archiviazione. Come? Andando su Impostazioni > Generali > Spazio libero iPhone. Come possiamo vedere, lo spazio utilizzato viene indicato associando un colore differente in base alla tipologia di dati. Sotto a questo breve riepilogo, vengono forniti in automatico dei consigli su come risparmiare spazio.

In ordine di importanza e sulla base dei vantaggi che apportano, ci vengono proposte:

  • libreria Foto iCloud: per poter salvare tutte le foto e i video che abbiamo nella galleria all’interno del nostro spazio in cloud;
  • rimuovi App che non usi: elimina tutte le app usate meno di recente (e, quindi, considerate non fondamentali per un utilizzo quotidiano) senza cancellare i file e le impostazioni, in modo da poter installare l’app solo in caso di una reale necessità.

Sotto queste due funzioni, c’è un riepilogo con quanto spazio occupano le singole applicazioni e possiamo andare a fare pulizia mirata e volontaria.

Un’impostazione utile introdotta per i “nuovi dispositivi” (dal 7 in poi) è quella che ti consente di salvare automaticamente foto e video in un formato più leggero e, quindi, meno ingombrante, andando a scegliere High Efficiency in Impostazioni > Camera > Formati.

2 – Aggiorniamo le App

Potrà sembrare banale ma aggiornare costantemente le Applicazioni è uno dei procedimenti più semplici e più vantaggiosi che si possano fare. Gli sviluppatori sono costantemente al lavoro per rendere i loro prodotti sempre più veloci, leggeri e stabili, permettendoci di avere sempre la versione “migliore”.

3 – No al colesterolo degli aggiornamenti automatici

Fermi tutti! Non siamo impazziti. Come espresso nel punto 2, aggiornare le App è fondamentale. Ma fare in modo che si aggiornino da sole è un problema. L’aggiornamento in background è un processo che occupa risorse del dispositivo sia per quanto riguarda il processore che la connettività (per non parlare ovviamente della batteria). Dato che non siamo noi a decidere quando fare gli aggiornamenti, potremmo vivere momenti o brevi periodi di rallentamento apparentemente inspiegato, lentezza improvvisa o bruschi cali del livello di batteria. Per disabilitare l’aggiornamento automatico basta andare su Impostazioni > iTunes Store a App Store > Aggiornamenti  e impostare la selezione su No.

4 – Blocchiamo il refresh delle App in background

Oltre alla ricerca di aggiornamenti riguardanti le App, un altro tassello fondamentale per cercare di risparmiare batteria è quello di bloccare la ricerca automatica di news e aggiornamenti dei contenuti.

Seguendo il percorso Impostazioni > Generali > Aggiorna App in background possiamo bloccare la ricerca di nuovi contenuti. Risulta molto utile un settaggio manuale, che consente gli aggiornamenti in background alle sole App che per noi ricoprono un ruolo fondamentale (e senza le quali sarebbe come non avere il telefono).

5 – Regoliamo la geolocalizzazione 

Moltissime App impiegano la posizione del dispositivo per il loro corretto funzionamento. Risulta, comunque, molto importante regolare l’uso dei dati del gps in background, specialmente quando non strettamente necessari.

Per regolare al meglio questa impostazione basta andare in Impostazioni > Privacy > Localizzazione e impostare in che modo vogliamo utilizzare la posizione. Generalmente la posizione serve all’App mentre la stiamo utilizzando, per cui ci basterà selezionare la voce “Se in uso” per azzerare consumi non necessari.

6 – A mali estremi, estremi reboot

Quando nulla sembra andare per il verso giusto e le impostazioni modificate fino a questo punto non ti permettono comunque di mettere a tacere questa tua sensazione di fastidio, dopo aver chiuso tutte le App non rimane altro che fare un bel riavvio. Riavviare il telefono di tanto in tanto non fa male e permette al sistema di ricaricarsi completamente.

 

Con la speranza di esser stati d’aiuto, stay tuned!

 

Articolo di Alberto Quaglia

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *