Determinazione: il motore del successo!

Oggi voglio parlarti di quanto sia importante la determinazione per realizzare i propri sogni e lo farò raccontandoti alcune storie di successo da cui prendere ispirazione.

 

Una delle più entusiasmanti è senza dubbio quella di Conor McGregor. Nasce a Dublino, in Irlanda, nel 1988. Si appassiona sin da piccolo alle arti marziali al punto che decide di dedicare la sua vita professionale a quel mondo. Gli inizi sono davvero difficili: il duro allenamento quotidiano non gli permette di svolgere un lavoro stabile e, per diversi anni, vive con la fidanzata in un piccolo appartamento con un sussidio statale di 188 euro al mese. Più le persone intorno a lui cercano di farlo desistere dal suo sogno di diventare un campione di MMA (arti marziali miste), più Conor aumenta le ore in palestra. Nel 2008 diventa un lottatore professionista. Il 12 novembre 2017 Conor McGregor si laurea campione del mondo nella categoria pesi leggeri dell’UFC (la divisione più prestigiosa delle MMA), diventando il primo combattente nella storia di questa divisione a detenere contemporaneamente la cintura di campione del mondo in due differenti categorie di peso (piuma, ottenuta nel 2015, e leggeri). Oggi Conor McGregor è il lottatore di MMA più pagato al mondo, con un patrimonio di circa 60 milioni di dollari.

 

Spostandoci dal Regno Unito agli Stati Uniti, incontriamo Howard Schultz. Nasce a New York nel 1953. La sua è un’infanzia molto difficile per via dell’infortunio subito dal padre che costrinse la famiglia a vivere, per molti anni, solo grazie ai sussidi statali. Dopo gli studi, Schultz fa diversi lavori, tra cui il barista, e arriva fino al punto di vendere letteralmente il sangue per sopravvivere. Dopo una serie di esperienze nel ramo vendite, tra le quali Xerox e Hammarplast, entra in contatto con una piccola torrefazione di Seattle, la Starbucks: da qui nasce la visione di Schultz, ovvero trasformare la piccola torrefazione dello stato di Washington in una caffetteria di ispirazione italiana. Parte così una lunga ricerca di fondi e Schultz deve aspettare fino al 217° “no” prima di trovare investitori disposti a credere nel suo sogno. Oggi Starbucks conta poco meno di 20 mila caffetterie distribuite in 65 paesi, circa 180 mila dipendenti e un fatturato complessivo di 16 miliardi di dollari annui.

 

Sempre negli Stati Uniti nasce, nel 1954 a Kosciusko (Missisipi), Oprah Winfrey. La condizione di povertà in cui versa la famiglia non le impedisce di inseguire il suo sogno: diventare una conduttrice televisiva. Dopo una serie di rifiuti da parte di numerosi canali televisivi, riesce nel 1984 a convincere un’emittente del Mississippi ad affidarle la conduzione di un programma da mandare in onda la mattina, che parla di problematiche sociali. Il The Oprah Winfrey Show diventa presto una trasmissione cult a livello nazionale e Oprah conquista in poco tempo milioni di telespettatori. Oggi Oprah Winfrey è considerata la più ricca afro-americana degli Stati Uniti d’America e una delle donne più influenti del mondo.

 

Le storie che hai letto sono solo alcuni degli innumerevoli esempi di persone che hanno coronato i propri sogni grazie alla determinazione e al duro lavoro. Come disse Thomas Edison: “Molti fallimenti nella vita sono di persone che non si rendono conto di quanto fossero vicine al successo quando hanno rinunciato”. Quindi non demordere e metticela tutta: il successo sarà una logica conseguenza!

 

Articolo di Francesco D’Intino

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree

Help-Desk