Idea innovativa? Consigli per l’uso!

Ti è venuta l’idea del secolo! Senti già l’eco degli applausi del pubblico che acclama a gran voce il tuo nome; ti vedi a bordo della tua fuoriserie mentre il tuo prodotto viene venduto in tutto il mondo. Un senso di gioia e appagamento ti avvolge e ti senti leggero. All’improvviso, però, ti rendi conto di esserti proiettato troppo in avanti; l’idea geniale che hai avuto ha messo in moto solo l’immaginazione legata al successo ma nulla relativo al cosa fare per arrivarci davvero. In quel momento la gioia smisurata lascia il posto ad un senso di perdizione misto a scoramento e inizi a farti delle domande del tipo: “E ora cosa faccio? A chi mi rivolgo? Con chi ne parlo?”.

 

Allora, la prima cosa da fare è mantenere la calma e razionalizzare: hai avuto l’idea del secolo, ok, ora ti serve un piano. Per partire ti suggerisco di fare una cosa, tanto semplice quanto efficace: apri Google e inizia a fare una ricerca del prodotto o servizio che hai pensato, utilizzando dei termini di ricerca sia in italiano che nelle principali lingue internazionali, e vedi cosa trovi: lo so, non sarà una ricerca esaustiva, ma almeno avrai un primo feedback sull’originalità (o meno) della tua idea. Se hai inventato, ad esempio, un rasoio da barba rivoluzionario e con una semplice ricerca trovi che qualcuno lo sta già vendendo, almeno ti metti l’anima in pace ed eviti di proseguire. Una volta fatto questo screening superficiale, puoi passare all’azione vera e propria.

 

Prima di tutto, dovresti tutelare la tua idea: ci sono diverse procedure che potrebbero garantirti un certo grado di copertura (anche se ti posso garantire che sarà molto costoso blindare la tua idea a livello internazionale). La più rapida ed economica è la seguente: metti la tua idea nero su bianco su un foglio, descrivendone tutti i dettagli e le caratteristiche, metti data e firma, imbusta il foglio, vai alle poste e invia una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo di casa tua. In questo modo riceverai una busta chiusa, con un timbro che certifica la data di nascita della tua idea.

 

Il passo successivo sarà trovare dei collaboratori che ti aiutino a realizzarla: te lo dico perché, se deciderai di continuare questo percorso in solitaria, rischierai di metterci un’eternità. Ricorda: l’unione fa la forza. Se hai paura di esporre la tua idea a qualcuno di cui non hai piena fiducia, ti basterà fargli compilare un patto di riservatezza e non concorrenza (sul web troverai decine di pre-stampati che potranno fare al caso tuo) e faglielo firmare prima di spifferargli tutto.

 

Bene, una volta ingaggiato il team che ti supporterà in questo percorso, non dovrai fare altro che stabilire un piano d’azione dettagliato: dovranno essere riportate azioni, tempistiche e incarichi. Ti potrà essere d’aiuto utilizzare uno strumento di supporto denominato Gantt, ideato appositamente per chi deve darsi delle scadenze e delle priorità. Quando arriverai alla realizzazione dell’idea, allora potrai passare alla fase di marketing: confeziona un messaggio di grande appeal e invialo alle persone giuste. Oggi, all’apice dell’era digitale, ti basterà creare il giusto messaggio pubblicitario e diffonderlo investendo qualche euro: se il tuo prodotto sarà veramente utile e innovativo, sarà la viralità a fare il resto. Non mi resta che farti un grande in bocca al lupo per il tuo progetto e augurarti di realizzare il tuo sogno!

 

Articolo di Francesco D’Intino

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree